Grazie agli sforzi dei nostri soci ed in particolare a quello di Marco Blatto sono state sistemate e realizzate nuove vie di arrampicata sulla parete vicino al Rifugio Daviso.

INAUGURAZIONE: ci sarà il giorno 10 SETTEMBRE 2017… partecipate numerosi, e prenotate una mezza pensione al numero 0123 506749

SCARICA IL VOLANTINO CON TUTTA LA DESCRIZIONE.

Quota: 2350 m; Esposizione: est; Sviluppo massimo: 50 metri
Periodo consigliato: da giugno a inizio ottobre
Stile di arrampicata: prevalentemente di placca, fatta eccezione per brevi strapiombi iniziali.
Chiodatura: spit-fix inox da 10 mm, a distanza ravvicinata nei passaggi più duri e un po’ allungata sul facile, nello stile delle vie aperte salendo dal basso.
Materiale: è sufficiente una corda intera, con la quale per le vie di due tiri occorre fare due corde doppie per scendere. Un set di 10 rinvii. Casco consigliato anche se non indispensabile.

1) Alzo le mani (M.Blatto – R.Rivelli 24/06/17).
L1: placca con breve tratto liscio centrale 5b; L2: bella fessura con feldspati 5b

2) La topomobile (M.Blatto – R.Rivelli 24/06/17)
L1: placca con fessurino svaso 5b; L2: muretto con appigli un po’ distanti nel tratto centrale 5c

3) Stambecco curioso 5c/6a (M.Blatto – S.Cordero 25/06/17). Strapiombino iniziale, poi placca con buoni appigli strepitosa

4) Silvia ed Egle (M.Blatto – F.Chiarottino il 27/07/17)
L1: strapiombino con passo delicato 6a, seguito da placca molto bella; L2: muro iniziale stupendo su pochissimi appigli fino ad agguantare una fessura obliqua (6b), poi muro con “vaschette” provvidenziali.

5) La rage du glaciériste 5c (M.Blatto – F.Chiarottino il 27/07/17). Bombamento iniziale, poi placca a gradoni

6) Dolce vento 5a (M.Blatto – F.Chiarottino il 27/07/17). Bella linea, iniziatica al “granito”